« Torna agli articoli

PSG – Ospg 82

24 ottobre 2012 | Filippo Visconti

Partita tranquilla per la compagine barlassinese, che regola gli storici rivali con un seco 2-0 in cui si è costruito molto e rischiato poco (da rivedere la difesa sui calci piazzati). Davvero bello ritrovare “vecchi avversari” sul campo da calcio dopo diversi anni, una sorta di rimpatriata (anche se poi in campo l’agonismo non è mancato).

VISCO 6: sarebbe un s.v. se non ci fossero un paio di uscite ed una parata su un calcio d’angolo a fargli sporcare i guanti. Pomeriggio tranquillo (e meno male). Spettatore non pagante

TRAMA 6,5 (voto 8 ai massaggi): per la seconda volta consecutiva schierato come centrale destro nella difesa a tre. Nel primo tempo riesce anche a spingere un po’ di più, nel secondo si limita a contenere. Nessun affanno comunque (ad eccezione del prepartita). Massaggiatore

COACH 7: dicono che l’amore distrae, il nostro Franco Baresi invece sfodera un’altra convincente prestazione. Quasi irriconoscibile per la concretezza negli interventi e le rare amnesie difensive. In questa occasione si fa anche sentire un po’ di più coi compagni di reparto (unico aspetto da migliorare). Cupido

LORE 6: benissimo in fase di copertura, qualche sbavatura nei disimpegni. Strano per uno come lui, comunque abituato ad impostare in mezzo al campo. Giornata no

MAURINO  4,5: media tra il 7 che si sarebbe meritato per come sta giocando in questo periodo ed il 2 per aver lasciato in 10 la squadra ad inizio ripresa per una grossa stupidata (interpretata fiscalmente dall’arbitro). Il richiamo delle giostre di Lentate è stato troppo forte. Capodellegiostre

MATTIA 7: sembra un altro giocatore rispetto a quello timido ed impacciato delle scorse stagioni. Tiene bene il campo e gestisce altrettanto bene i palloni (guidato anche bene da Alessio al suo fianco). Peccato per la seconda ammonizione in due partite, sicuramente evitabile…Irruento

ALESSIO 7: con lui abbiamo puntellato il centrocampo con sostanza e discreta qualità. Ogni tanto magari vuole provare giocate un po’ più difficili che non sono proprio il pezzo forte della casa (oltre a qualche parola di troppo con l’arbitro), ma sono peccati che gli si perdonano. Metronomo

GAMBI 5,5: non brillantissimo. Rispetta i dettami del mister in fatto di posizione, ma poi si propone poco in avanti. Vero che nasce terzino, ma ha tutte le caratteristiche (compreso il cross di esterno sinistro) per poter giocare largo in fascia… Godot

SIMO 6: fatica ancora a farci fare il salto di qualità. Sicuramente non ancora al meglio per problemi fisici, forse avrebbe bisogno di sistemarsi per rendere al meglio. Sorprende soprattutto l’assenza in zona goal. Malaticcio

WISE 7: altra prova convincente per il nostro cavallo di razza. Fisicamente un colosso alla maicon e da quest’anno anche un discreto fiuto del goal (non solo la stellina nei colpi di testa). Se continua così abbiamo trovato l’attaccante che mancava. Scoperta

FEDE 7,5: la cura Cristaccioni funziona e lui riprende a segnare, oltre che a fare il solito gioco per la squadra. Speriamo arrivi in doppia cifra quest’anno. Rigenerato

[ DANI 6,5: determinante per tenere gli equilibri in mezzo al campo. Purtroppo non ha ancora tutta la partita nelle gambe e dosato come sta facendo è un’ottima arma a partita in corso. Part-time

PAVA 6: esterno di centrocampo si vede che fa un po’ di fatica, anche se si fa apprezzare in un paio di occasioni. Riportato dietro mostra la nota solidità difensiva. Sicurezza

SARCI 6: si riprende il suo vecchio ruolo di centrale di difesa. Tutto sommato la partita è già in cassaforte e lui si fa notare solo in un paio di chiusure importanti (spettacolare intervento volante, un po’ meno l’atterraggio…),ma senza subire grossi rischi. Da rodare

TIZI 6: scampolo di partita per “er pupone”. Non trova ancora la prima rete ufficiale, ma ogni minuto gli serve per esperienza e per aumentare il feeling coi compagni. Arriverà

MATTA 6: prima centrocampista, poi punta comunque non incide nella partita. Si limita al compitino ed a smistare qualche pallone. La classe si intravede, gli servono minuti per metterla in mostra…Diesel            ]

+Copia link